Ahimè ch’io cado, n. 198: “Una propaganda farlocca!” di Paolo Congia

Bianchini sta tentando di lanciare il terzo tomo autoprodotto, dove si ripromette di contestare una parte consistente, supponiamo, del catalogo di Mozart. Però nel farlo mostra di non conoscere, come ogni volta che vi si cimenta, la corretta prassi editoriale. Ecco un altro esempio di malafede e presa per i fondelli nei confronti dei lettori da parte della premiata ditta Bianchini e Trombetta: i due musicomplottologi si domandano come mai l’edizione critica abbia corretto (ingiustamente, secondo loro) a b. 25 la parte dei secondi violini. Avrebbero potuto benissimo risparmiarci le insulse spiritosaggini sulla seconda scuola di Vienna (le sferzate di Lonquich evidentemente bruciano ancora) e mostrare come nel manoscritto mozartiano il medesimo passaggio (cambia solo l’attacco, qui La invece di Mi) si ripresenti alla b. 72 scritto correttamente, cosa di cui ha tenuto opportunamente conto l’edizione critica ma che loro hanno appositamente finto di ignorare.

68711122_922876398052388_4381361727095177216_n

68489240_922876444719050_7952121803831246848_n68911312_922876454719049_6525577201335664640_n

Una risposta a "Ahimè ch’io cado, n. 198: “Una propaganda farlocca!” di Paolo Congia"

Add yours

  1. “Anche le correzioni e le riprese, e furono brevi e nitide per tutti i manoscritti del libro citato, si configurano in parvenze co-necessarie; come avvistare le isole sopravvenenti, chi abbia dato di prora nella punta d’un arcipelago”. (C.E. Gadda)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: