Ahimè ch’io cado, n. 200: “Sic et simpliciter ‘topi di fogna’” di Michele Girardi

Pubblico un dibattito molto significativo (e gratificante per chi, come noi della Nuova Accademia della Bufala, non ha mai mollato la presa sul problema delle bufale sparate dai due laureati in musicologia), con l'intento di celebrare un numero importante di puntate di questa rubrica. I coniugi studiosi hanno pubblicato l'ennesima pagina Facebook da loro gestita... Continue Reading →

Nuova Accademia della Bufala: “Torino-Provincia di Sondrio: la geografia virtuale e la finta maratona mozartiana dei signori Bianchini e Trombetta”

Sul flap di controcopertina del Flauto magico, per ora ultima fatica editoriale dei celebri musicologi Luca Bianchini e Anna Trombetta, si può leggere questa sorprendente affermazione: "Hanno partecipato con Mozart. La caduta degli dei. Parte prima e seconda alla X Maratona Mozart di Torino, unica novità editoriale mozartiana in programma".  Per esprimerci educatamente: sul piano... Continue Reading →

Ahimè ch’io cado, n. 180: “Ancora sui quartetti di Mozart secondo Bianchini e Trombetta (… e ancora su Sandro Cappelletto)” di Renato Calza

C’eravamo ripromessi di lasciare Bianchini e Trombetta alle loro fatiche per “fare amare Mozart”, come asseriscono sorprendentemente autopromovendo i loro autopubblicati volumi. Eppure, a tutto c’è un limite, e quindi torniamo ai soliti vessati quartetti giovanili e al disinvolto (e qui forse qualcosa di più) modo di sfruttare e contemporaneamente deridere la loro fonte principale,... Continue Reading →

Ahimè ch’io cado, n. 179: “Per una fenomenologia della ricerca musicologica di Luca Bianchini e Anna Trombetta. Un caso di studio: i Quartetti prussiani” di Renato Calza

(5 dicembre 2018, anniversario della morte di W. A. Mozart) 1. Necroscopie mozartiane In un precedente contributo avevamo già avuto modo di segnalare la disinvoltura con cui i due laureati in Musicologia Luca Bianchini e Anna Trombetta hanno utilizzato il volume di Sandro Cappelletto I Quartetti di Mozart. Alla ricerca di un’armonia possibile, Il Saggiatore,... Continue Reading →

 Ahimè ch’io cado, n. 176: “‘Le vie dell’inferno sono lastricate di buone intenzioni’ ovvero Salieri secondo Bianchini e Trombetta” di Renato Calza

Ecco un secondo scritto, esauriente, documentato e brillante, di Renato Calza. I seguaci dei Bianchini, supponenti come le loro deità, citano con ammiccamenti da bambini invidiosi la nostra accademia, ma non provano minimamente a contestare la nostra competenza. Ammiccano, negano un po' come fanno i no vax, ma non replicano. La ragione è semplicissima: non... Continue Reading →

Ahimè ch’io cado, n. 175: “I suoni e i profumi volteggiano nell’aria della sera (in casa Mozart), ovvero Mozart sul lettino di Freud” di Renato Calza

Renato Calza esordisce, nella sua nuova veste di Accademico della Bufala, con un pezzo brillantissimo, nel quale muove contestazioni precisissime ai Bianchini, mozartiani per comodo. I due detrattori costruiscono 'prove' facendo dire agli altri cose che non hanno mai detto, secondo un uso che oggi va di moda. Lascio la parola a Renato Michele Girardi... Continue Reading →

Ahimè ch’io cado, n. 174: “Bianchini und Trombetta. Ici on parle français… oder spricht man Deutsch? ” di Marco Murara

Esordisce in questa rubrica, come nuovo membro dell'Accademia della Bufala, e decisamente al meglio, Marco Murara, brillante e colto traduttore dell'epistolario mozartiano il quale, a differenza di Bianchini e Trombetta, sa il tedesco. Che i due signori non ne sappiano nulla mi sembra palese,e lo sarà ancor più dopo che gl'interessati avranno letta questa nota.... Continue Reading →

Fornito da WordPress.com.

Su ↑